Cos’è Trataka ?

Alla luce di una candela

La parola Trataka in Sanscrito  significa “fissare stabilmente una cosa” 

La pratica Trataka comporta un’attenzione costante su un punto prescelto con lo sguardo fisso e gli occhi ben aperti, facendo attenzione a non  battere le ciglia, è consigliato prima di praticare Trataka  gli esercizi per gli occhi.

Trataka  concorre all’esecuzione degli Asana, permette di ottenere equilibrio, stabilità e quel tipo di consapevolezza di sé che nasce dall’assenza di pensieri, di immagini e di  tutto ciò che normalmente affolla la  mente. Questo meccanismo arresta il flusso dei pensieri, e conduce ad uno stato di calma e rilassatezza totale. È un modo per convogliare prima lo sguardo poi la mente su un punto preciso, escludendo tutto il resto. Grazie a questo metodo, si genera un flusso continuo di energia che, nel tempo, diventa alimento e ristoro per le attività mentali.

Come eseguire la pratica:

  • Seduti, in una posizione comoda, a gambe incrociate o distese, con la colonna vertebrale diritta.
  • Cerca di essere il più comodo possibile e, se necessario, sistema dei cuscini sotto le ginocchia e sotto il sedere.
  • La posizione dovrebbe essere mantenuta stabile e immobile per tutta la durata della pratica.
  • Appoggia di fronte a te una candela accesa, sistemala all’altezza degli occhi ad una distanza di circa 70 cm.
  • Rilassa le mani sulle ginocchia, chiudi gli occhi, e inizia a respirare al ritmo del tuo respiro.
  • L’aria entra fresca e pulita dalle narici, ed esce calda portando via le tossine, solo attraverso le narici.
  • Quando il respiro sarà rilassato, apri gli occhi e fissa la candela nel suo punto più luminoso, proprio sopra la cima dello stoppino.
  • Rimani ad osservare la fiamma con concentrazione totale, evitando di muovere le pupille e di sbattere le ciglia.
  • Non preoccuparti se dopo qualche minuto gli occhi cominceranno a lacrimare.
  • A quel punto, chiudili e rimani ad osservare l’immagine complementare della fiamma che si riflette sulla retina.
  • Osserva il punto luminoso, che può manifestarsi in diverse forme e colori, generalmente un piccolo ovale rosso o verde.
  • Non appena svanisce l’immagine, riapri gli occhi e torna ad osservare la fiamma della candela.

Il tempo di pratica può variare dai 5 ai 20 minuti in base alla tua esperienza e volontà.

Trataka può essere praticato con diversi oggetti, In alternativa alla candela, puoi fissare un punto nero su un foglio bianco, la luna piena, la punta del naso, ma il più popolare ed efficace è Trataka su una fiamma. Questo perché una fiamma (come una fiamma di candela ) produce migliore ricordo dell’immagine, immagine che aiuta a facilitare la visualizzazione della fiamma anche quando gli occhi sono chiusi. Questo è l’effetto desiderato di Trataka – in cui è possibile visualizzare e concentrarsi sull’immagine , anche quando gli occhi sono chiusi .

Se ti è piaciuto il mio blog, allora iscriviti al mio canale You Tube!

——————–

Hai mai pensato di partecipare a un viaggio di gruppo in India o Thailandia

Se la risposta è si, ti ricordo che organizzo, in collaborazione con un TO specializzato in Oriente, tour e viaggi di gruppo in India e Thailandia all’insegna della scoperta, del benessere, del relax e naturalmente dello Yoga

Se anche tu vuoi partecipare o per maggiori informazioni contattami.

Seguimi sul mio canale You Tube Respiro Yoga

Se vuoi partecipare ad un mio corso, evento o vacanza Yoga contattami subito

Avatar

Raffaella Del Turco

Ciao e grazie per aver visitato il mio sito. Sono Raffaella Del Turco, fondatrice del progetto Viaggio Yoga by Respiro Yoga. Insegno questa straordinaria e antica disciplina da anni organizzando corsi di gruppo e lezioni individuali a domicilio o via Skype. Promuovo rilassanti week end yoga in Umbria e Toscana e viaggi in India e Thailandia. Namasté.